Camper in inverno -15 cose indispensabili da portare

 

La vacanza in camper è una vacanza avventurosa. Per il camperista essere chiamato ad accettare quel che la strada riserva è sempre una grande sfida ed un punto a favore di questo modo di viaggiare piuttosto che una incognita che spaventa.

Assaporare fino in fondo il viaggio itinerante significa non risparmiarsi mai, mettersi costantemente in gioco lavorando a volte di squadra affinché tutto funzioni e vada per il meglio. Tenere sotto controllo le scorte di gas, non sprecare la corrente che i pannelli hanno ricaricato, usare con parsimonia l’acqua nei serbatoi rappresentano solo alcuni dei modi di vivere in prima persona l’esperienza dell’abitar viaggiando.

Avventura e disorganizzazione non vanno però d’accordo. Non si può pensare di partire (soprattutto con bambini) senza il giusto equipaggiamento e trovarsi poi in spiacevoli situazioni. L’avventura, per essere tale, necessita una preparazione preventiva, una organizzazione svizzera che sicuramente non potrà prevedere tutte le incognite ma, se ben equipaggiati, ci permetterà di affrontarle con i giusti strumenti.

Camper in inverno: avventura per pochi esperti?

Molti pensano che viaggiar in camper in inverno sia una impresa per esperti e quindi preferiscono la  stagione primaverile ed estiva per questo tipo di vacanza. In realtà un viaggio in camper in inverno è una esperienza indimenticabile che vi farà vivere emozioni uniche. Pensate, per esempio, al fascino e al privilegio di poter dormire ai piedi di un ghiacciaioNon vi piacerebbe? Pensate che potreste patire troppo freddo? Che sia troppo complicato vivere in spazi ristretti con giacche, guanti, tute pesanti e moon boot? Niente di tutto ciò!

Se saprete come organizzarvi e soprattutto cosa portare, la vostra vacanza in camper in inverno  diventerà una delle più belle avventure della vostra vita! Parole chiave: organizzati, equipaggiati e motivati!

Camper in inverno: cosa portare 

Ecco qui una lista di 15  cose indispensabili. E’ la nostra lista, sicuramente ci saranno mille altre cose utili. Chi volesse contribuire ad allungare l’elenco è ben accetto e lo potrà fare aggiungendo suggerimenti nei commenti. Diventerà un lavoro utile per tutti!

Pronti? Via!

1- Liquido antigelo per le acque grigie e per il WC

Camper in inverno

Liquido anti gelo Eco Air, amico della natura!

Una cosa molto importante che non dovrebbe mancare durante un viaggio in camper in inverno. Quando fuori fa molto freddo, dentro al vostro camper voi starete al calduccio. Tuttavia la temperatura esterna potrebbe giocarvi un brutto scherzo: ghiacciare le acque grigie (per intenderci quelle dei serbatoi del lavandino e della doccia) o le acque nere (il WC) rendendone impossibile lo svuotamento. Se non si possono svuotare i serbatoi, chiaramente, non sarà possibile utilizzare nuova acqua e la vostra vacanza sarà compromessa. In commercio esistono però degli additivi che, messi nei serbatoi prima della partenza, impediranno questo fenomeno. Non dimenticate mai di avere un fustino a bordo. Li trovate in tutti i negozi di settore. Noi personalmente usiamo i prodotti Eco Air che, oltre ad essere efficaci, sono amici dell’ambiente! Qualcuno suggerisce anche di usare del sale grosso, qualcun altro risponde che questa pratica rovina i serbatoi a lungo andare. Noi preferiamo usare prodotti specifici per stare tranquilli. E se volete avere qualche informazione in più, cliccate QUI per leggere la nostra recensione del prodotto.

2 – Due secchiCamper in inverno

Un trucchetto molto utile da sapere se viaggiate in camper in inverno è portarsi dei secchi e posizionarli in corrispondenza degli scarichi che, ovviamente lascerete aperti. In questo modo, l’acqua defluendo direttamente non gelerà nei serbatoi. E’ una pratica molto usata soprattutto se ci si trova in condizioni di freddo estremo dove il gelo potrebbe essere la causa non solo del congelamento delle acque nei serbatoi ma anche del blocco delle valvole di scarico. E’ un po’ scomodo perché ogni volta che il secchio è pieno qualcuno dovrà svuotarlo ma sicuramente risolve il problema. Cercate dei secchi capienti ma non troppo. Trasportarli pieni per lo svuotamento potrebbe diventare difficoltoso!

3 – Divisorio Cabina/cellulaCamper in inverno

Questo accessorio è davvero utile quando si vuole fare una vacanza in camper in inverno. E’ una sorta di “telone” di tessuto isolante che viene fissato tra la cellula dove si abita e la cabina di guida che è la zona più fredda del mezzo. Bloccare il freddo permette di risparmiare notevolmente sul consumo di gas e garantisce un miglior comfort. Esistono diversi modelli e, soprattutto, diverse idee fai da te (tendine a soffietto, teloni da avvolgere e svolgere) ma tutti hanno lo stesso principio: l’isolamento termico. Per chi non ha questo accessorio nel frattempo può semplicemente tirare  la tendina di stoffa che è già presente in dotazione. Non sarà la stessa cosa ma in qualche modo aiuterà. Chi invece desidera cucirsene uno non spendendo troppo, può seguire il nostro tutorial cliccando QUI

4 – Oscuranti esterniCamper in inverno

Gli oscuranti hanno una duplice funzione. Vengono fissati al vetro della cabina per impedire che la luce del sole entri nel camper e vi svegli la mattina presto. In sostanza la stessa funzione delle tapparelle di casa. La loro funzione però è anche quella di aumentare l’isolamento termico perché la cabina di guida in inverno si trasforma in una vera a propria ghiacciaia. Diventa quindi fondamentale isolarla dalla parte abitativa del camper. Esistono oscuranti sia interni che esterni. In inverno si consiglia di utilizzare quelli esterni alla cabina in modo da evitare anche che si formi del ghiaccio sul parabrezza. Prediligere quelli esterni a quelli interni in inverno vi aiuterà anche a risparmiare sul consumo di gas. Gli oscuranti esterni esistono anche nella versione copri motore che però noi non abbiamo.

5 – Passatoia isolante per il pavimentoCamper in inverno

Ogni proprietario decide di preservare il pavimento del camper secondo i propri gusti. C’è chi usa semplicemente dei tappetini, chi una passatoia nei più differenti tessuti e chi preferisce invece non usare nulla. Noi abbiamo una passatoia tagliata da noi a misura (un lavoraccio lungo e di precisione…) che ricopre il pavimento originale e fa sì che non si rovini. In inverno, tuttavia, aggiungiamo quei tappeti in gomma che si comprano a metri per aumentare l’isolamento del pavimento. Non disponendo infatti di un camper con il doppio pavimento, la coibentazione del mezzo diventa un fattore fai da te. Camminando sul tappeto isolante i piedi non sentiranno freddo e poi, una volta tornati dal viaggio, se il tappeto sarà sporco sarà molto facile lavarlo in lavatrice.

6 – Una stufettaCamper in inverno

Viaggiando col camper in inverno, alla sosta libera si predilige la sosta in aree attrezzate o in campeggi. Pur essendo infatti molti modelli (come il nostro ad esempio) dotati di pannelli solari, la luce del sole non riesce mai a caricarli a sufficienza. Il rischio è quello di restare senza corrente e di non poter far funzionare, per esempio, la ventola della stufa. Usufruire dell’attacco alla corrente in un’area sosta vi consentirà invece di vivere serenamente la vostra vacanza invernale. Potendo utilizzare la corrente vi consigliamo di avere a bordo una stufetta di quelle elettriche comunemente usate in bagno. Vi tornerà utile, appena rientrati dalle vostre escursioni, per scaldare il camper nell’immediato. In genere lasciamo acceso il webasto ma se dovete dare una “botta di calore” immediato mentre la stufa entra a regime, la stufetta è un buon sistema. C’è  anche chi usa altre tipologie di radiatori (quelli ad olio per esempio) per raggiungere lo stesso obiettivo. Qualsiasi sistema utilizzate ricordatevi di non lasciarlo mai acceso nel camper incustodito. Potrebbe essere molto pericoloso!

7 – Zerbino assorbente all’entrataCamper in inverno

Prima di salire sul camper molti  (anche noi) hanno l’abitudine di togliersi le scarpe per questioni di igiene. In inverno questa pratica è un po’ più difficile da osservare perché risulta scomodo togliersi le scarpe fuori al freddo e poi salire. Allo stesso tempo però, scarponi o stivali da neve se bagnati o sporchi sono un vero problema da gestire. Noi abbiamo ovviato questo inconveniente lasciando nel corridoio all’interno uno zerbino in materiale assorbente che raccoglie i liquidi ed il fango senza lasciarli passare sul pavimento. Saliamo con le scarpe, le togliamo sul tappeto magico e poi una sbattuta e via!

8 – Cassetta pieghevoleCamper in inverno

Essere capaci di gestire gli spazi sul camper è una virtù. Soprattutto quando si è in tanti, quando è inverno e quando, come noi, si possiede un modello vecchiotto senza il comodissimo garage. Le scarpe e gli scarponi sono un problema non da poco. Lasciarli in cabina significherebbe trovarli gelati la mattina e quindi non poterli indossare appena serviranno. Lasciarli in corridoio darebbero fastidio. Munitevi di una grande cassetta del tipo pieghevole. Quando sarete sul camper potrete aprirla e metterci dentro tutte le scarpe  per poi lasciarla, per esempio, in bagno. Quando sarete fuori la potrete piegare e mettere ovunque. Ricordatevi che meno cose lascerete in giro sparse più la convivenza sarà facile.

9 – Vanghetta, pala per la neve e un sacchetto di ghiaiaCamper in inverno

La pala è importantissima. Noi ne abbiamo una di quelle che si infilano nello zaino da montagna quando si fa scialpinismo: pieghevole, superleggera ma allo stesso tempo robusta. Comoda  e utile perché la metti ovunque senza che ingombri. Soprattutto fondamentale doveste dormire e risvegliarvi la mattina sotto una copiosa nevicata. Per poter far partire il vostro mezzo dovrete liberarvi la via. Nel caso di ghiaccio, utilizzate la ghiaia per facilitare l’aderenza del mezzo al manto stradale.

10 – Bombole di propanoCamper in inverno

Il gas sul camper è fondamentale per cucinare e per avere l’acqua calda. Assicuratevi sempre di partire con le bombole piene per non rischiare di rimanere al freddo. Se decidete di fare una vacanza in montagna dove le temperature saranno particolarmente rigide, dovreste pensare di acquistare non delle normali bombole di gas ma delle bombole contenenti gas propano. Si tratta di un tipo di gas che anche a temperature rigide non gela, cosa che invece accade con il butano. In questo modo non avrete problemi e vi garantirete il giusto tepore sul vostro camper. Questo tipo di bombole non si trova ovunque quindi potreste avere difficoltà a reperirle prima della partenza ma non farete fatica nelle località di montagna.

11 – Calde coperte
Camper in invernoSul camper in inverno dovrete essere dotati di coperte pesanti che, insieme al riscaldamento, contribuiranno a garantirvi sonni caldi e sereni. Anche in questo caso esistono diverse soluzioni. C’è chi ha il piumino d’oca, chi quello sintetico, chi preferisce il sacco a pelo e chi persino usa le coperte da scaldare elettricamente. Noi abbiamo il “sacco camper“. Si tratta di un kit di lenzuolo con angoli, lenzuolo e sacco a pelo tenuti insieme uno con l’altro attraverso delle cerniere laterali. E’ un sistema molto comodo perché le coperte non si muovono e non c’è bisogno di rifare i letti tutti i giorni. Tuttavia in inverno il solo sacco a pelo non è sufficiente. Noi abbiamo aggiunto una trapunta pesante applicando dei bottoni automatici in modo che non si sposti durante la notte. In primavera, poi, la toglieremo per stare più freschi.

12- Calze pesanti o antiscivoloCamper in inverno

Come già si diceva, in genere sul camper si sta scalzi. Nonostante gli accorgimenti per isolare il pavimento, la temperatura è comunque fredda a terra e potrebbe risultare poco confortevole camminare. Molti utili sia per grandi che per bambini delle calze antiscivolo. Starete al caldo come se fossero pantofole ma all’occorrenza le potrete piegare e mettere in un cassetto senza che occupino spazio nel corridoio.

-13 Ganci per appendere le giaccheCamper in inverno

Ogni camper è dotato di guardaroba dove riporre indumenti e giacche. Se il vano è piccolo ed avete una famiglia numerosa come la nostra, appendere le giacche è un’operazione che, se ripetuta molte volte durante la giornata, a lungo andare vi stancherà. Per ovviare questo inconveniente, durante la giornata utilizziamo dei ganci esterni da appendere alle porte come se fossero degli attaccapanni. Resterà tutto in ordine ma le giacche saranno pronte all’occorrenza in qualsiasi momento. La sera, poi, le riponiamo nel guardaroba.

-14 Mazzi di carte, giochi di società,pastelli, album e tecnologia!Camper in inverno

Durante la stagione invernale si passa molto tempo in camper. Le ore di luce sono meno che in estate e dopo aver trascorso la giornata fuori all’aria aperta, ci si ritira volentieri nel pomeriggio. Se viaggiate con bambini a bordo pensate sempre a qualche attività da fare nei “tempi morti”. Ritrovarsi  a trascorrere tanto tempo libero in spazi ristretti potrebbe essere molto “pericoloso” per l’equilibrio famigliare. Lo raccontavo in questo post dove consigliavo quali giochi avere sempre a bordoPensate dunque, prima della partenza, a caricare sul camper pastelli, album da colorare, canzoni da ascoltare, giochi in scatola, mazzi di carte e, perché no, qualche film o cartone animato da guardare sul PC. Per i più grandicelli anche tablet con qualche gioco carino e, per gli adolescenti (noi ne abbiamo una) connessione a internet per ritrovarsi virtualmente con gli amici anche in viaggio! Questo garantirà la sanità mentale dei genitori e metterà i figli adolescenti nella condizione di continuare a seguirli ancora nei viaggi di famiglia!!

-15 Uno stendino ad ombrelloCamper in inverno

Dopo una giornata trascorsa fuori (probabilmente sulla neve) si rientra infreddoliti e, tante volte bagnati. Guanti, sciarpe e cappelli devono necessariamente essere asciugati per essere pronti per il giorno successivo. Lo spazio sul camper è molto ristretto e trovarsi a stendere le cose bagnate di tutta la famiglia potrebbe essere complicato dal momento che essendo inverno non è possibile tirare un filo all’esterno. Un comodissimo stendino di quelli ad ombrello vi tornerà utilissimo per stendere  e poi, col gancio potrete appenderlo in zona stufa. In breve tempo sarete pronti per uscire di nuovo!

Detto questo vi auguriamo buona vacanza in camper in inverno.

Non dimenticate le gomme da neve o le catene (che sono obbligatorie a bordo) e poi partite sereni. Sarà un’esperienza indimenticabile!

 

4 commenti:

  1. Cinzia Valletta

    Grazie per questi utili suggerimenti!!
    Ho una domanda in merito all’addittivo: non è inquinante? o addirittura tossico? Se così fosse, c’è altro in commercio e che funziona, a parte il sale? Dell’alcool magari?

    Grazie ancora e saluti cari
    Cinzia

  2. Siete dei delinquenti!!! E se questo post lo legge Rospo come faccio ancora a dirgli che la tenda è meglio del camper???? 😀
    Scherzi a parte!! Guida utilissima e super pratica!! … e qui – a malincuore – mi tocca dire che camper batte tenda 10 a 0
    Grandi ragazzi!!! Così che si fa!!

    • Ale! La tenda ha un fascino indescrivibile. sarà che mi ricorda la gioventù, sarà che ci ho passato dei momenti fantastici ma credo che certe emozioni solo la tenda te li da. A partire dal rumore della cerniera la sera, quando i grilli cantano. Il primo amore non si scorda mai….potremmo organizzare uno scambio casa vacanze una volta, che ne dici?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *