Itinerario in Valle d’Aosta

Itinerario in Valle d'Aosta

Un itinerario in Valle d’Aosta frutto del nostro ultimo on the road. Gli ingredienti? Un forte che domina un piccolo borgo medievale, la montagna più alta d’Europa e lo spettacolo delle cascate ghiacciate all’interno del Parco Nazionale del Gran Paradiso.

Seguiteci!

GIORNO 1 – 2:  MILANO – BARD (140km)

Itinerario in Valle d'Aosta

Il forte di Bard svetta dalla cima di una collinetta e domina dall’alto il piccolo borgo medievale omonimo. Si tratta di una fortezza che, per la somiglianza ci ha tanto ricordato Fenestrelle, la muraglia piemontese.

Il forte ospita numerose istallazioni a pagamento. Noi, per esempio, abbiamo visitato il museo delle Alpi (molto apprezzato dalle nostre ragazze) e le prigioni del forte.

Se però non siete interessati, potrete semplicemente salire sulla cima e godere del panorama. La parte alta del forte è infatti raggiungibile gratuitamente attraverso degli eleganti ascensori panoramici trasparenti.  Salendo potrete godere dall’alto della vista mozzafiato sul paese sottostante adagiato sulle rive della Dora Baltea.

Itinerario in Valle d'Aosta

Per i bambini sarà divertentissimo e poi, se vorranno, potrete concedervi una bella passeggiata lungo le mura. Voi ammirerete il panorama e loro potranno giocare liberamente nella piccola palestra di roccia allestita lungo le mura del forte.
Itinerario in Valle d'Aosta

Oppure potranno giocare a simulare una ferrata che raggiunge il Bivacco Lampugnani, famoso per essere il punto di partenza per le salite al Monte Bianco.

Itinerario in Valle d'Aosta

Palestra di roccia, allestimento della ferrata per raggiungere il bivacco sono spazi messi a disposizione sempre gratuitamente dal Forte di Bard.

Scendendo verso Bard –  il borgo medievale sottostante – annoverato tra i borghi più belli d’Italia, non mancate di immergervi, nel periodo natalizio, nella tipica atmosfera delle feste. Durante tutto il periodo che va dal 6 dicembre sino al 6 gennaio, va infatti in scena Noel au Burg con i mercatini di Natale davvero a misura di famiglie e lontani dalla ressa. Se volete vivere l’atmosfera natalizia godendo di un clima rilassato e piacevole, leggete questo post in cui vi racconto tutto.

Itinerario in Valle d'Aosta

Bard si veste a festa con le sue innumerevoli fontane che ospitano presepi sommersi

Itinerario in Valle d'Aosta

e proiezioni di luce sui muri delle case. Un’atmosfera ovattata vi avvolgerà e vi farà gustare fino in fondo lo spirito di un Natale discreto e silenzioso.

Itinerario in Valle d'Aosta

Per formazioni su orari, musei, eventi e mostre al Forte di Bard, cliccate QUI 

Per dormire in camper:

Nelle immediate vicinanze del borgo si trova un parcheggio con alcune piazzole riservate ai camper.Nessun servizio tranne un WC che però viene chiuso in inverno.

In alternativa, il vicino paese di Hone mette a disposizione una bella area sosta con allaccio elettrico a ore e acqua in piazzola (in inverno i rubinetti sono chiusi, ma si può caricare da un tubo all’ingresso dell’area)

Itinerario in Valle d’Aosta:

GIORNO 2 – 3:  BARD- ENTREVES (84 km)

Itinerario in Valle d'Aosta

La spesa più grande di questo week end ma ne è valsa davvero la pena.

La nuovissima Sky Way, funivia del Monte Bianco non ha bisogno di presentazioni se non che, dopo essere stata messa completamente a nuovo, è stata denominata l’ottava meraviglia del mondo. Le nuove cabine completamente trasparenti, durante la salita girano lentamente a 360 gradi permettendo di osservare per intero tutto il panorama della catena montuosa più alta d’Europa.

Itinerario in Valle d'Aosta

La salita di venti minuti viene ripartita in due tronconi.

Pontal – Pavillon (altezza mt 2.173) e Pavillon – Punta Helbronner (altezza 3.466).

Arrivati a punta Helbronner se avrete la fortuna di trovare una giornata di sole potrete godere di una vista mozzafiato grazie alla nuovissima terrazza all’aperto affacciata su tutta la catena montuosa.

Itinerario in Valle d'Aosta

Da punta Helbronner sarà possibile, attraverso un tunnel interno, scendere al rifugio Torino e da lì osservare più da vicino il manto nevoso del ghiacciaio. Un cancelletto separa la zona accessibile ai turisti dal quella percorribile solo dagli alpinisti, fate attenzione!

Per info sulla nostra esperienza con bambini si Skyway Monte Bianco vi rimandiamo a QUESTO POST

Per info e dettagli sulla Funivia del Monte Bianco cliccate QUI

Vi suggeriamo di acquistare il biglietto on line prima della partenza per evitare le code alla biglietteria.

Per dormire in camper: arrivando nel tardo pomeriggio o di sera è facile trovare posto nella zona non a pagamento (strisce bianche) del parcheggio della funivia. Questa area si trova tra la funivia del Monte Bianco e quella della val Veny. Per quanto ne sappiamo non è consentito sostare con il camper negli spazi a pagamento delle due funivie.

Itinerario in Valle d’Aosta:

GIORNO 3- 4:  ENTREVES- COGNE (53 km)

20151208_113829

Due giorni a passo lento vissuti in pienezza in una natura selvaggia ed allo stesso tempo accogliente. Siamo a Cogne, all’interno del Parco nazionale del Gran Paradiso.

La piccola cittadina ci accoglie in pieno clima natalizio con le sue lucine e la sua aria frizzante di montagna.

cogne

Godiamo appieno di questa atmosfera acquistando dai negozi locali fontina d’alpeggio da accompagnare con il tipico pane nero della zona. E poi ci prepariamo ad un MINI TREKKING ALLE CASCATE DEL LAUSON imperdibile se viaggiate con bambini (ma anche senza!).

E per finire, seguendo le indicazioni dal centro di Cogne, raggiungiamo il vicino paese di Lillaz e godiamo incantati dello spettacolo dei salti ghiacciati delle omonime CASCATE.

Itinerario in Valle d'Aosta

…quel che serve per riempire l’anima di silenzio e bellezza e poi girare lo sguardo e tornare definitivamente verso casa.

Per dormire in camper:

Cogne è servita da una grande area attrezzata con allaccio corrente e camper service, collegata al paese da una scalinata.

Anche a Lillaz, all’ingresso della frazione, si trova un’area sosta molto ben organizzata.

Se decidete per il mini trekking alle cascate del Lauson tenete presente che a Valnontey è possible parcheggiare il camper solo di giorno. Non è consentita, nel grande parcheggio, la sosta notturna.

 

 

 

 

 

Un commento:

  1. Che spettacolo!!! Devo ammettere che Cogne ha sorpreso anche noi (abituati ad andare sempre a Est, ci ha fatto bene invece fare una puntatina a Ovest dello stivale) e il Parco ce lo pregustiamo per una prossima gita!!!
    La funivia è da urlo!! Bravi avete fatto solo bene!!! 🙂
    Alla prossima avventura amici!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *