Il Sentiero delle espressioni in Valle Intelvi con bambini: passeggiata tra natura e arte

Sentiero delle espressioni

Il sentiero delle espressioni: alcune opere lungo il percorso

Il sentiero delle espressioni è una delle tante chicche che la nostra bella Lombardia ci riserva. Un percorso per molti aspetti simile al Sentiero Spirito del bosco di Canzo da percorrere in lentezza con i vostri bambini e che vi regalerà una giornata divertente, diversa dal solito camminando insieme a loro nei boschi.

Protagoniste indiscusse di questo percorso sono le opere uscite dalle abili mani degli artisti dell’ Associazione la Maschera di Schignano che dal 2014, con sgorbie e scalpelli, creano sculture partendo dai nudi tronchi di legno. In questo modo il bosco assume volti e significati nuovi regalando, a chi decide di intraprendere questo sentiero, un cammino magico tra arte e natura.

Ci troviamo nelle foreste di Lombardia, precisamente nella verdissima Valle Intelvi in provincia di Como.  Un piccolo angolo di Paradiso che occupa la parte superiore dell’anfiteatro naturale di Schignano dove è possibile godere di fitti boschi di betulle, verdi pascoli erbosi e paesaggi mozzafiato sul Lario.

Sentiero delle Espressioni

Il Sentiero delle Espressioni è un percorso davvero piacevole e avvincente che, partendo dall’Alpe Comana, vi accompagnerà nel bosco alla ricerca di bellissime sculture. Stampate prima di partire il volantino con tutto il percorso e poi lasciate che siano i vostri bambini, leggendo la cartina. ad individuare le opere interpretandone il significato.

Sentiero delle Espressioni

Lasciateli liberi di correre i gradini nel bosco per vedere chi per primo trova  i capolavori dei maestri intagliatori.

Sentiero delle Espressioni

Lasciate che si inteneriscano davanti alla mamma con bambino

Sentiero delle Espressioni

che giochino a fare cucù

Sentiero delle Espressioni

o che colgano l’aspetto divertente e burlone di questi capolavori.

Sentiero delle Espressioni

Qualsiasi sarà l’atteggiamento dei vostri bambini, lasciate che con la loro fantasia interpretino il bosco e lo assaporino fino in fondo osservando volti ora buffi ora severi.

Sentiero delle EspressioniSentiero delle EspressioniSentiero delle Espressioni

Passo dopo passo raggiungerete l’Agriturismo Pratolina dove potrete rifocillarvi oppure concedervi un bel pic nic sotto le fronde degli alberi. E’ questo il momento ed il luogo ideale per riposarvi mangiando magari un’ottima fetta di torta di mele fatta in casa.

Sentiero delle Espressioni

L’Agriturismo Pratolina

Da questo punto potete ammirare la valle con i suoi ampi prati verdi e dai quali spicca la curiosa opera “passaggio”. Non resisterete, vorrete per forza attraversare la “porta” che vi condurrà verso l’infinito.

Sentiero delle Espressioni

Da questo momento il sentiero salirà costantemente e vi condurrà nel suo punto più alto: la cima del Monte Comana (1.210 m slm) dal quale godrete una splendida vista sul Lago di Como.

Fate molta attenzione ai bambini perché questo punto è un po’ esposto. Fate in modo che non ci arrivino da soli, potrebbe essere pericoloso.

La Cima del Monte Comana è il punto di arrivo della prima parte del Sentiero delle Espressioni. Avrete osservato, sino a questo momento, la parte più “stagionata” delle sculture. Dal momento che questo sentiero è in continua evoluzione, ogni anno viene aggiornato. Lasciando quindi la cima del Monte Comana, potrete avventurarvi nella parte del percorso più giovane dove troverete le sculture ancora fresche di sgorbie e dalle quali, avvicinandovi, potrete ancora sentire il profumo del legno fresco.

Sentiero delle Espressioni

Da qui il sentiero procede alternando alcuni tratti in discesa altri all’interno del bosco seguendo una traccia che in questo momento non è ancora stata mappata sul volantino. Se avete dei bambini piccoli vi consigliamo di non addentrarvi troppo nel bosco perché il percorso si allunga notevolmente e potrebbero stancarsi. Potete ammirare eventualmente le prime sculture “fresche” e poi procedere ancora in direzione dell’agriturismo e tornare dal sentiero dell’andata. Se invece amate camminare, potete seguire il percorso facendovi guidare dalle sculture e percorrendo il giro ad anello. Lungo la strada avrete modo di godere di tanti altri capolavori.

Sentiero delle Espressioni

Sentiero delle Espressioni: storia

Sentiero delle Espressioni

Il Sentiero delle espressioni nasce nel 2014 da un progetto di collaborazione tra ERSAF, il comune di Schignano e l’associazione la M.A.SCH.E.R.A. Si tratta di un percorso tematico in continua evoluzione che, di anno in anno, viene aggiornato con opere nuove e che quindi di conseguenza si allunga nel suo itinerario. Attualmente (2016) sono disponibili 36 opere d’arte visitabili tutto l’anno in questo bellissimo museo naturale che ha come tetto il cielo di Lombardia.

Sentiero dell Espressioni con bambini.

20160626_122656

Come sempre è molto soggettivo indicare se tutti i bambini possono percorrere questo sentiero. Non ci sono tratti pericolosi (a parte come si diceva prima la sommità del Monte Comana) ma in alcuni punti il bosco è un po’ ripido. Se avete bambini piccoli considerate l’idea di portate lo zaino portabebè in modo da non farli stancare troppo. Se i vostri bambini invece sono più grandini potete tranquillamente affrontare il percorso considerando che avete sempre la possibilità – dovessero essere stanchi – di fermarvi all’agriturismo Pratolina senza necessariamente proseguire sino alla fine. Indicativamente lo consigliamo dai 5 anni in su.

Sentiero delle Espressioni: come arrivare

Sentiero delle Espressioni

Il punto di partenza dalla frazione Posa

COMUNE: Schignano
PUNTO DI PARTENZA: Alpe Comana (1.100m). L’Alpe Comana si raggiunge a piedi dalla frazione Posa (840m)
DISLIVELLO: 370m in totale
TEMPO DI PERCORRENZA: 1.30h (soggettivo)

Per raggiungere Schignano prendere la S.S. 340 Regina in direzione Argegno; prima dell’abitato imboccare la strada a sinistra per Schignano; giunti a Schignano proseguire in direzione Perla-Posa. Parcheggiate lungo il ciglio o, se trovate posto, nel piccolo parcheggio dove la strada si allarga leggermente.

Dal punto di partenza il percorso è ben indicato dai cartelli gialli affissi sul muro della casa che si trova all’imbocco del sentiero. Nel bosco dovrete invece seguire i cartelli con l’apposito contrassegno sempre facilmente visibili e riconoscibili.

20160626_121621

Una volta raggiunta l’Alpe Comana partirà il vero e proprio sentiero con le sculture. All’inizio del percorso non mancate di osservare il pero monumentale (segnalato anche dal cartello)

 

4 commenti:

  1. Nel bosco è anche possibile raccogliere castagne?

    • Ciao Sara, mi pare di ricordare di aver visto dei castagni anche se essendo primavera quando andammo noi non ero stata attenta più di tanto. Siccome non mi piace dare info sbagliate, magari potresti sincerarti della mia informazione facendo un colpo all’agriturismo. Loro di sicuro ti daranno una risposta certa! Ciao! <3 ...poi me lo fai sapere?!

  2. Come si può raggiungere in treno??? Grazie a chi potrà aiutarmi! ❤️

    • Ciao Rosaria! Io purtroppo non so come aiutarti in questo senso. La strada è una piccola strada di montagna, non credo che sia servita dalla ferrovia. L’unica cosa che mi sento di suggerirti è magari di chiedere alla Proloco per vedere se è raggiungibile con qualche autobus! Un abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *