Voglio andare lenta per la mia strada…

 

voglio andare lenta

Voglio andare lenta.

Voglio assaporare albe che tolgono il respiro. Voglio conquistarle con la fatica ed il sudore di chi – passo dopo passo -si è meritato la Bellezza.

Voglio godere dei toni di rosso, di arancio, giallo; del buio prima e della luce poi…

Voglio camminare a piedi nudi sull’erba bagnata di rugiada. Voglio camminare a piedi nudi e farlo per tutto il tempo che lo desidero. Voglio sentire l’odore della terra e voglio godere dei toni chiari e scuri di verde.voglio andare lenta

Voglio inginocchiarmi per vedere le cose piccole.

Scoprire miracoli impossibili per scoprirli possibili.

voglio andare lenta

Voglio andare lenta e non chiedermi se questo possa piacere o meno agli altri. Perché alla fine, che senso ha raccontare per appagare qualcuno o qualcosa se non si crede in ciò che si fa?

E c’è forse un senso nell’aver paura di ciò in cui si crede?

E c’è forse un senso nell’aver paura di ciò che ti vogliono far credere?

Hanno forse meno valore quell’alba e quell’erba se qualcuno le facesse apparire insignificanti?

Ha forse meno valore l’onda che sta per infrangersi sugli scogli di quella che morirà sulla riva?

voglio andare lenta

Esiste la Bellezza. Quella sì.

Sta a noi coglierla.

A nulla serve fare finta che non esista o – peggio ancora – creder sciocco chi ha occhi per essa.

Non mi siederò sulla riva ad aspettare che qualcosa passi. Mi siederò sulla riva a contemplare. E racconterò ciò che di vero e puro c’è in quel contemplare. Nessuna vanità. Nessun trucco e belletto.

Solo Bellezza e voglia di raccontarla.

voglio andare lenta

Chi ha cuore per gioire ed occhi per vedere gode di un tempo prezioso.

Occhi per chi ha occhi, cuore per chi ha cuore.

Nulla per chi ha nulla…

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *