Le Lucine di Leggiuno: il Natale in Lombardia è vera luce

Le Lucine di Leggiuno

Il campanile della Chiesa

I canti di Natale che risuonano nell’aria, il profumo della cioccolata calda e del vin brulè. Il freddo pungente ed il fumo che esce dalla bocca mentre si parla. E la luce. Ma non una. Non qualche luce. Tante luci. Tantissime lucine. Sono 500.000 le Lucine di Leggiuno che illuminano il Natale in questo angolo di Lombardia in provincia di Varese. Un vero e proprio villaggio di Natale con una particolarità davvero speciale: qui nessun vecchietto dalla barba bianca è protagonista. Nemmeno elfi e regali.

Ma solo la Luce.

Come nel vero spirito del Natale. Quando un bambino nasce in una mangiatoria e viene al mondo per portare nei cuori e nelle case di tutti la Luce. Le Lucine di Leggiuno, nella loro bellezza spettacolare ci invitano a fermarci nel tempo d’Avvento (e per tutto il periodo natalizio) e a riflettere lontano dalla frenesia e dal caos. Un mondo fatato dove la favola è di rigore, l’effetto wow garantito e dove, nel buio del crepuscolo invernale, è concesso sognare ad occhi aperti accompagnati da scoiattoli e gufi appollaiati sui rami del bosco incantato. E poi pavoni, stagni, lumachine nascoste sotto i massi e lupi! Sì, anche lupi!

Ecco qui tutte le info necessarie per andarsi a prendere questa magia nella certezza di recuperare la vera autenticità del Natale.

Le Lucine di Leggiuno: cosa sono?

Le Lucine di Leggiuno

Il giardino cangiante del bosco incantato

Da circa sei anni Leggiuno si veste a festa nel periodo natalizio. Oltre 500mila luci si accendono ogni sera al calar del sole dando vita ad un villaggio di Natale di rara bellezza. 150 volontari già dall’estate cominciano a lavorare a quello che sarà il percorso incantato che darà vita ad uno spettacolo straordinario a misura di grandi e piccini.

L’idea nacque circa vent’anni fa quando un abitante del paese vestì la propria casa di luci secondo quanto aveva visto fare in Brasile. L’edificio era così scenografico che molti cominciarono a venire in paese per ammirarne la bellezza. Di anno in anno sempre più visitatori si recavano alla casa illuminata e da qui venne l’idea di creare un progetto più ambizioso: vestire parte del paese di luce. Oggi le Lucine di Leggiuno sono delle vere e proprio coreografie luminose e sculture fatte a mano. Lo spettacolo di anno in anno si è arricchito di dettagli sempre più particolareggiati diventando una grande attrazione in Lombardia che richiama tanti turisti in cerca di una atmosfera da fiaba lontana dai soliti cliché dei villaggi di Babbo Natale. In paese esistono diversi punti dove ammirare le lucine ma tutto è straordinariamente organizzato con cura pertanto non sarà difficile trovare i vari punti di interesse.

Cosa vedere nel percorso

La casa illuminata

Le Lucine di Leggiuno

La casa illuminata. Dove tutto cominciò

La Casa illuminata fu il punto di partenza di questo evento e pertanto resta sempre una costante all’interno del percorso. Le decorazioni luminose che ogni anno la addobbano sono rigorosamente fatte a mano e sono tutte a basso consumo energetico nel rispetto del pianeta.

Il Presepe, la Chiesa ed il campanile

Le Lucine di Leggiuno

Il Presepe sul sagrato della Chiesa

Il presepe si trova sul sagrato della grande Chiesa di Leggiuno e fa parte del percorso delle Lucine di Leggiuno dal 2014. Grandi statue di legno ricoperte di carta dorata rappresentano i pastori, i Re Magi e la natività. Una grande grotta illuminata con 10.000 lucine ospita la culla con il bambino Gesù che nasce per il mondo intero. Per apprezzare maggiormente la sacralità di questo presepio alzate lo sguardo verso l’alto. Dal campanile vedrete partire tanti fasci di luce che creano un magico cielo stellato. Gli angeli con le trombe anch’essi riprodotti con le lucine) annunciano che Gesù è nato e il campanile si illumina in tutta la sua bellezza.

L’oratorio

Le Lucine di Leggiuno

L’oratorio vestito a festa

Anche l’oratorio del paese si veste a festa e brilla di luce propria. Le finestre dei suoi locali e tutta la struttura sono decorate. L’oratorio è un po’ il centro nevralgico della manifestazione perché attorno ad esso ruota la parte più organizzativa e pratica. Qui è possibile mangiare, usufruire dei servizi, scaldarsi al fuoco dei ceppi accesi col fuoco ed assaporare i canti tradizionali natalizi cantati dai cori. L’oratorio è il punto di arrivo dopo aver percorso il bosco incantato ma può essere anche il punto di partenza della visita in attesa che si smaltisca la coda.

La grotta dei pensieri a Gesù Bambino

Le Lucine di Leggiuno

La grotta di Gesù Bambino

Non è una vera grotta ma un locale adibito a tale scopo. Un posticino mistico e molto intimo. Questo ambiente è ricavato in uno spazio abbastanza ristretto dove si può entrare in pochi. All’interno una luce bianca richiama la liturgia e l’idea di purezza. Un luogo che parrebbe quasi di preghiera. Non è un caso se ho visto qualcuno che prima di entrare ha fatto il segno della croce. All’interno, in questa atmosfera ovattata un piccolo angelo bianco con uno scrigno rosso e la parola Pace. E’ questo il momento di affidare i propri pensieri a Gesù Bambino. E’ l’essenza del Natale che si manifesta nel suo significato più semplice e bello: un bambino che nasce. Se avete un pensiero potete scriverlo e lasciarlo qui.

Le Lucine di Leggiuno

L’interno della grotta dei pensieri a Gesù Bambino

Il Bosco Incantato

Le Lucine di Leggiuno

Il bosco incantato

L’attrazione sicuramente più scenografica di tutto il percorso perché la più ricca di particolari e quella con una maggiore connotazione fiabesca.Si tratta di un vero e proprio sentiero adiacente l’oratorio che si snoda in un bosco fitto di pini. I fili tirati tra i rami ospitano tante piccole lucine che danno l’effetto di un cielo stellato. Sui rami, appollaiati, gli animali del bosco: scoiattoli, gufi, uccellini. A terra, in mezzo ad un prato infinito di fiori cangianti, funghetti, lumachine, eleganti pavoni e stagni con i cigni. Ad attendere i bambini, prima di accedere a questa parte magica, la slitta di Babbo Natale con le sue renne e la possibilità di scattare una foto con lui. Nel mezzo del percorso, tra una parte di sentiero e l’altra, la porta di un grande castello (sempre costruito con le lucine) e la sua bellissima principessa ad accogliere i visitatori.

Nella parte finale del percorso, aguzzate la vista e cercate il lupo: non saremmo in un vero bosco se non ci fosse anche lui!

TUTTO IL BOSCO INCANTATO E’ PERCORRIBILE IN PASSEGGINO E CON LE CARROZZINE PER I DISABILI

La grotta di ghiaccio dell’orso

Le Lucine di Leggiuno

La grotta dell’orso

La tana dell’orso si trova alla fine del percorso nel bosco incantato. Si tratta di un luogo in cui protagonista assoluto è il colore bianco sempre ricreato con le lucine. Qui è possibile scattare fotografie insieme all’orso prima di uscire definitivamente dal sentiero.

Lucine di Leggiuno: info tecniche

Le Lucine di Leggiuno

Il panorama del bosco incantato visto dall’alto

Le lucine di Leggiuno sono un evento organizzato con la massima cura e nei minimi dettagli. Nonostante la grande affluenza di persone, il flusso è ben distribuito e le navette passano ad intervalli frequenti. Ecco qui di seguito alcune nostre considerazioni e dettagli utili ai fini della visita.

Parcheggi Auto e navette per le lucine

Al punto del paese in cui si svolge la manifestazione si arriva con le navette. Ci sono dei grandi parcheggi dove lasciare l’auto e dai quali partono i bus verso le lucine. Troverete sicuramente coda perché l’evento richiama molte persone. Se avete dei bambini, visto che l’attesa potrebbe protrarsi, vi consigliamo di portarvi un thermos di tè caldo: la visita comincia dalle 17.00 in poi quando il sole è già calato. Qui di seguito l’elenco di tutti i parcheggi (con anche quello per i disabili), mentre  QUI il link per trovare i link da inserire nel navigatore

Il tragitto con la navetta dura circa 10 minuti (dipende anche dal traffico).

Il costo della corsa sul bus è a OFFERTA LIBERA.

Come visitare le Lucine di Leggiuno

Le Lucine di Leggiuno

  • Una volta raggiunto il centro del paese, sarete accolti dai volontari che “si prenderanno cura di voi”. Vi spiegheranno dove riprendere le navette per il ritorno e vi indicheranno il senso della visita. Nell’ordine incontrerete prima la casa illuminata, poi la Chiesa, il bosco incantato ed infine l’oratorio dove c’è la grotta di Gesù bambino ed il ristoro.
  • Per accedere al bosco dovrete mettervi in fila. Anche in questo caso, nonostante i tempi di attesa potrebbero essere lunghi vista l’affluenza, la coda è sempre ben ordinata e gestita molto bene dai tornelli.
  • Anche l’entrata al Bosco Incantato è a OFFERTA LIBERA. Siate generosi perché le Lucine di Leggiuno “vivono” grazie al contributo dei visitatori!
  • L’intero percorso (Casa Illuminata, Chiesa, Oratorio e Bosco incantato) è percorribile con il PASSEGGINO e  con le  CARROZZINE PER I DISABILI. Per i disabili sono anche previste delle corsie preferenziali lungo il tragitto.
  • Il tempo di visita del bosco incantato è di circa 20 minuti ma ci metterete molto di più considerato il tempo delle fotografie e tutto quello che vi prenderete per godervi pienamente questa magia. E’ molto soggettivo indicare i tempi di percorrenza anche perché, una volta usciti dal Bosco incantato, in oratorio vi fermerete a godere dei canti di Natale bevendo magari il vino caldo e assaporando senza fretta questa magica atmosfera.
  • L’ingresso è consentito anche ai cani.
  • Per info e dettagli sulla manifestazione visitate il Sito ufficiale delle Lucine di Leggiuno cliccando  QUI

Dove e cosa mangiare alle lucine di Leggiuno. Punti di ristoro, mercatini di Natale e angoli suggestivi

Le Lucine di Leggiuno

La casetta del vin brulè e della cioccolata calda

  • Nel pressi dell’entrata del Bosco incantato troverete una casetta dove consumare una cioccolata calda e vin brulè. In entrambi i casi è anche possibile acquistarli nella versione in tazza ricordo da portare a casa.
  • All’interno dell’oratorio troverete una piazzetta con qualche bancarella dove comprare dei regalini. Sempre nella piazzetta, è stato allestito un punto ristoro sotto ad un tendone con panche e tavoli dove consumare panini con la salamella o con il wurstel e patatine fritte. Per chi lo volesse, c’è anche la possibilità di restare all’aperto riscaldandosi vicino ai ceppi accesi. Decisamente suggestivo.
Le Lucine di Leggiuno

I ceppi accesi

Dove dormire in camper per vedere le Lucine di Leggiuno

Abbiamo raggiunto le lucine di Leggiuno in auto perché si trovano non troppo distanti da casa. Per chi volesse andarci in camper consigliamo di parcheggiare in uno dei grandi parcheggi da dove partono le navette, di visitare le Lucine e poi spostarsi a dormire in uno dei campeggi sul Lago Maggiore. Non abbiamo avuto modo di verificare la possibilità di sostare a Leggiuno  anche perché alcuni parcheggi sono concessi dalle fabbriche della zona.

Cosa vedere nel Bosco Incantato (galleria fotografica)

Le Lucine di Leggiuno

Il castello del bosco incantato

Le creature e le installazioni che animano il bosco incantato sono molteplici e meritano di essere osservate con calma per non perdere nessun dettaglio.

Le renne di Babbo Natale vi accoglieranno con i toni di giallo e di rosso.

Le Lucine di Leggiuno

Le renne di Babbo Natale

Un tappeto immenso di fiori cangianti si presenterà a voi nei toni del rosa, del blu e del viola. Perdetevi in questo mare colorato ed abbandonatevi nella bellezza delle nuances: uno spettacolo davvero unico.

Le Lucine di Leggiuno

I fiori cangianti

Le Lucine di Leggiuno

E poi sarà la volta dei pavoni e di tutti gli animali del bosco

Le Lucine di Leggiuno

Il pavone che fa la ruota

Le Lucine di Leggiuno

Lumachine e funghetti sul ceppo di legno nel bosco incantato

Le Lucine di Leggiuno

Il sasso a bordo stagno

Le Lucine di Leggiuno

Funghetti

Le Lucine di Leggiuno

Lumachine

Le Lucine di Leggiuno

Scoiattolini

Le Lucine di Leggiuno

Lo stagno con i cigni

Le Lucine di Leggiuno

Il lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *