Trentino in camper in inverno: itinerario tra tradizione, cultura, e natura

copertina-trentino-inverno

Trentino in camper in inverno: un titolo per un post che racchiude in sé tre cose che mi stanno particolarmente a cuore.

Trentino. Infinite le associazioni mentali che potrei fare pensando a questa terra. Infiniti i sentimenti che mi fanno vibrare il cuore quando penso alla bellezza severa delle sue montagne, alla ricercatezza dell’ospitalità per il turista in visita, alla raffinatezza della cucina, alla meraviglia di una natura che lascia sempre a bocca aperta e che qualche volta è stata capace di farmi commuovere fino alle lacrime.

Trentino in camper in inverno

Le montagne del Trentino: una bellezza che toglie il fiato!

Camper. Il nostro modo di sentirci viaggiatori. La nostra maniera di sentirci figli del mondo andando incontro alle avventure che la nostra casa viaggiante ci riserva. Il nostro stile di vacanza che ci insegna, ogni volta, quanto la strada sia prima di tutto un’occasione, un’esperienza da vivere chilometro dopo chilometro senza mai risparmiarci.

Trentino in camper in inverno

Vita da Camper

Inverno. Insieme all’autunno, la nostra stagione preferita. Quella che permette alla nostra famiglia di vivere la passione della montagna in modo intenso e speciale. La stagione che, indossate ciaspole o ramponi, ci permette di misurarci con sforzi fisici non indifferenti ma che sempre ci ricompensano e ci appagano.

Trentino in camper in inverno

Le ciaspole: una delle nostre passioni di famiglia

Il Trentino in camper in inverno è dunque il riassunto di queste tre cose belle che racchiudono opportunità da assaporare chilometro dopo chilometro e da vivere fino in fondo. Questa terra offre tanto a noi camperisti amanti del turismo itinerante e non vi lascerà delusi. Attrezzate dunque il camper per l’inverno, caricate il gavone con quanto necessario per affrontare la montagna in questa stagione: ciaspole, ramponcini e scarponi per la parte di questo itinerario dedicata alla natura (se avete qualche dubbio scaricate la lista gratuita a questo link). Lasciate posto nello stivaggio per fare scorta di regali di Natale e mettete negli armadi anche qualche vestito comodo da usare in città per la parte culturale di questa vacanza.

E poi partite. Affidatevi alla strada. E se sarete così fortunati da incontrare la neve che scende dal cielo, allora sarà davvero un itinerario coi fiocchi!

Trentino in camper in inverno. Prima tappa, ovvero la TRADIZIONE. Trento e il suo mercatino di Natale

Trentino in camper in inverno

Ph Credits Incinqueconlavaligia

E’ il momento di riempire lo stivaggio del camper con i regali di Natale! Perché la prima tappa di questo Trentino in camper in inverno non poteva che essere un mercatino di Natale. In un viaggio invernale che si rispetti, non si può fare a meno dei profumi e dell’atmosfera che incanta sempre grandi e piccini. Siamo al mercatino di Natale di Trento: un tripudio di rosso, oro, verde e argento. Qualche punta di bianco qua e là, l’odore di vin brulè, di cannella, e il profumo del tè di Natale. Brezel, birra, wurster, crauti accompagnati dalle tipiche melodie di questo periodo in sottofondo ed il gioco è fatto. Perdetevi tra le bancarelle e lasciatevi tentare da tutto ciò che offrono. Giocattoli in legno, oggetti in pannolenci, addobbi per l’albero, capi d’abbigliamento caldi per il rigido inverno e poi dolci, pane speziato, biscotti, speck e tutto ciò che la tradizione di montagna può offrire.

Trentino in camper in inverno

Ph Credits Incinqueconlavaligia

Trentino in camper in inverno

Ph Credits Incinqueconlavaligia

Trentino in camper in inverno

Ph Credits Incinqueconlavaligia

Trentino in camper in inverno: come è organizzato il mercatino di Trento

Il mercatino di Natale di Trento ha aperto i battenti il 19 di novembre 2016 e resterà allestito fino al 6 gennaio 2017. Protagoniste indiscusse le tradizionali bancherelle  nelle principali piazze della città.

Le casette di legno si troveranno in Piazza Fiera e in Piazza Battisti. Se volete invece godere della bellezza dei giochi di luce quando cala la sera, recatevi in Piazza Duomo. In Piazza Santa Maria Maggiore saranno invece allestiste tante proposte adatte ai più piccoli. Per vedere il  grande albero illuminato spostatevi in Piazza Dante dove potrete anche assistere ai classici concerti natalizi.

Nel centro storico ci sarà l’intramontabile trenino di Babbo Natale per la gioia di tutti i bambini.

Dove dormire in camper:

  • Il parcheggio più vicino ai mercatini è in Piazzale San Severino:  5 posti camper + 1 posto camper per disabili. I mercatini sono raggiungibili a piedi in pochi minuti.
  • Il parcheggio di via E. Maccani dista circa 2 km, mette a disposizione 10 posti camper, il carico/scarico ed è servito dalla linea bus n.4 che in pochi minuti porta a S. Maria Maggiore, a 500 mt. da Piazza C. Battisti.
  • L’area sosta camper Zuffo è più distante. Ha 39 piazzole, carico/scarico ed è servita dalla linea NP che vi porterà sempre a Santa Maria Maggiore in pochi minuti.

 

Trentino in camper in inverno: seconda tappa, ovvero la CULTURA. Il MUSE di Trento

Trentino in camper in inverno

Il MUSE

Un viaggio in camper in inverno deve prevedere tappe equilibrate che alternino momenti all’aria aperta a momenti di svago al chiuso. A causa delle rigide temperature di questo periodo dell’anno, si è costretti a rientrare molto presto. Per una famiglia con bambini restare tante ore sul camper aspettando che arrivi l’ora di cena potrebbe diventare un vero incubo. Spazi ristretti, noia e attesa sono una miscela davvero esplosiva! Ecco perché è importante organizzare anche alcune tappe che ci permettano di restare fuori fino a tardi senza per forza patire il freddo.

Il MUSE di Trento è un’ottima soluzione a questo proposito. Si tratta del famoso Museo delle Scienze che merita assolutamente una visita se siete con bambini (ma anche se non ne avete al seguito!). Costruito da Renzo Piano, si trova in un’ex area industriale di circa 19 mila metri quadrati. La struttura del museo è organizzata su sei piani (compresa la terrazza panoramica). Al centro di questi sei piani “il Grande Vuoto” dove in circolo volano animali di tutte le specie.

Trentino in camper in inverno

Il “Grande Vuoto”

20150818_105737

Specie animali che “volano” nel Grande Vuoto

E’ consigliabile visitare il museo procedendo dall’alto verso il basso anche se, in realtà, non esiste un ordine predefinito. Partendo dalla terrazza panoramica che si trova al quinto piano, si scenderà per scoprire il sole e il ghiaccio, le alte vette e la natura alpina.

muse1

Alla scoperta dei ghiacciai

Ancora più in basso sarà la volta della geologia e poi ci si inabisserà verso la storia dell’umanità partendo dai primi uomini sulle Alpi fino ai giorni nostri.

20150818_135257

Gli uomini primitivi

Al piano zero, l’area interattiva che catalizza l’attenzione dei bambini al punto da perdere completamente la cognizione del tempo. Le installazioni, varie nel loro genere e nelle proposte, sono di grande interesse perché permettono di toccare, sperimentare ed essere protagonisti del sapere e del conoscere.

Trentino in camper in inverno

Esperienze interattive

Per i bambini più piccoli sono previsti degli spazi a loro dedicati come ad esempio il Maxi Ooh! basato sull’esperienza sensoriale molto utile in età prescolare.

Trentino in camper in inverno

Adatto anche per i più piccoli

Come visitare il MUSE, museo delle Scienze.

Trentino in camper in inverno

iPad Explora Muse

Noi abbiamo visitato il museo noleggiando Explora MUSE. SI tratta di un mini iPad che permette l’esplorazione in autonomia delle varie sale del museo usando questa guida interattiva con più di 150 video, immagini con foto a 360 gradi, interviste e approfondimenti.

Explora MUSE si noleggia alla cassa del museo all’atto di acquisto del biglietto al costo di € 3,00. I bambini possono utilizzare lo strumento solo se guidati da un adulto.

In alternativa, al MUSE, sono previste visite guidate al costo di € 3,00 + l’ingresso del museo con possibilità di prenotazione on line per evitare code alla biglietteria.

Orari
Da martedì a venerdì, ore 15.00
Sabato e domenica, ore 11.00 e 15.00
Per prenotazioni e info +39 0461 270 311 oppure prenotazioni@muse.it

Trentino in camper in inverno: terza tappa, ovvero la NATURA. Una notte da favola a Passo Sella dormendo ai piedi del Sassolungo

Trentino in camper in inverno

Una notte in camper al cospetto del Sassolungo

 E’ difficile raccontare questa emozione. E’ impossibile, bisogna provarla sulla propria pelle. Bisogna respirare quell’aria che soffia incessantemente lì, in alto, a quota 2.244 mt. Bisogna decidere di voler vivere questa avventura. Bisogna decidere di parcheggiare il camper ai piedi della funivia del Sassolungo e di restarvi tutta la notte.

Lo confesso. Io quella notte non ho chiuso occhio. Sentivo il vento soffiare forte, sentivo il silenzio assordante delle montagne intorno. Sentivo tutta la  forza dirompente di una natura bella da togliere il fiato anche di notte nel buio.Sapevo già che la mattina seguente ci saremmo svegliati con l’acqua dei serbatoi ghiacciata ma abbiamo corso il rischio e ne è valsa la pena. Nell’ora più bella, quando il sole cala, che privilegio essere lì e, nonostante i dieci gradi sotto lo zero, decidere di scendere in pigiama a fotografare l’enrosadira

Trentino in camper in inverno

il fascino dell’Enrosadira

E che spettacolo per pochi eletti cenare con una vista così…

Trentino in camper in inverno

Cena con vista

Il Passo Sella è uno dei miei preferiti. Mette in comunicazione la Val di Fassa con la Val Gardena ed è uno tra i più famosi valichi delle Dolomiti. Comodo con il camper, soprattutto nella zona della funivia perché situato in un’ ampia zona erbosa, il passo giace alla base delle Torri del Sella e regala una veduta mozzafiato sul gruppo del Sassolungo.

Per gli amanti dello sci, la zona del Passo Sella è davvero un paradiso della neve. Offre percorsi di tutti i livelli di difficoltà con piste come quelle del Col Rodella, dello skitour Sellaronda o del Belvedere.

Per noi che non amiamo la neve a ritmi frenetici, il Passo Sella è stata l’occasione per una bella ciaspolata, complice la giornata splendida con un cielo blu cobalto che solo la montagna sa regalare. Avendo poco tempo a disposizione quel giorno, non abbiamo raggiunto un punto preciso. Abbiamo semplicemente indossato le racchette da neve muovendoci in libertà senza meta fissa: un modo per fare un po’ di allenamento in previsione delle future imprese.

Trentino in camper in inverno

Ciaspolando

Dove dormire in camper

Trentino in camper in inverno

Noi abbiamo sostato una notte sola al Passo Sella in libera ed abbiamo parcheggiato nell’apposito parcheggio riservato ai camper situato proprio di fronte alla funivia. Si tratta solo di un parcheggio senza allaccio alla corrente e senza servizio di carico e scarico. Ideale per una tappa ma sicuramente non adatto ad una vacanza stanziale. Considerate che tipo di mezzo avete, se è ben coibentato e se siete attrezzati per affrontare il freddo. Accertatevi che durante il giorno i pannelli si siano ricaricati e vi consentano la sosta libera e poi, godetevi la tappa più avventurosa di questo splendido Trentino in camper in inverno!

Trentino in camper in inverno: suggerimenti di sentieri a misura di famiglie dove ciaspolare

Per chi desidera invece muoversi con le racchette da neve seguendo un percorso preciso, la zona offre diverse possibilità. Tra le tante adatte alle famiglie per il livello di difficoltà, la lunghezza del percorso e i dislivelli irrisori, vi segnaliamo:

  • L’anello Canazei – Pian – Campitello – Canazei. Un dislivello di circa 75 m su uno sviluppo di 4 km.
  • L’anello Pozza – Freina – Malga Aloch – Pozza. Dislivello di circa 35 mt su uno sviluppo di 2 km
  • L’anello Moena -Soraga – Moena . Piccolo dislivello su uno sviluppo di 5 km

Prima di partire ricordate di verificare sempre le condizioni meteo e di considerare l’attitudine al camminare dei vostri bambini sulla base della loro età e della loro predisposizione alla montagna. Le passeggiate indicate sono tutte a misura di famiglie anche se è necessario  precisare che tempi di percorrenza e percezione della difficoltà sono sempre molto soggettivi. Per altri suggerimenti di passeggiate sulla neve in Val di Fassa, vi rimando a questo link molto utile dove potrete scaricare la cartina degli itinerari suddivisi per difficoltà e dislivelli.

E se i giorni che avrete a disposizione vi permetteranno di trascorrere molto tempo in Trentino in inverno, non dimenticate di vistare il sito Visit Trentino per scoprire tutta la magia e la bellezza che questa regione ha da offrire alle famiglie in visita con bambini. Perché la vera fiaba è quella che si vive in prima persona!

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *