Trekking con bambini in Lombardia. Giocare sull’altalena all’alpe come Heidi

Trekking con bambini in Lombardia: giocare sospesi nel cielo volando in altalena

 

Dedicato a Giulia che, sospesa sempre nel suo mondo tra cielo e terra, ha insegnato a tutti noi a volare

 

Trekking con bambini in Lombardia

Ph Credits Marco Ravanelli

Ve la ricordate la scena nella sigla di Heidi in cui la protagonista si dondolava libera nel cielo seduta su un’ altalena? Ecco! In una delle ultimissime escursioni che abbiamo organizzato con i nostri bambini di Alpinismo giovanile, abbiamo scoperto un posticino davvero bellissimo che tanto ricorda l’Alpe del Nonno. Un posto fuori dal tempo e dallo spazio di una bellezza bucolica straordinaria. Un’alpe dove tutto sembra essersi fermato al tempo di una volta dove sentire i campanacci delle mucche e il belato delle capre. Un’alpe d’alta montagna dove l’erba è verde smeraldo e dove giocare su una altalena di tronchi  affacciata sulle cime e sui gli alpeggi. Per giocare come Heidi a sentire il vento nei capelli e per correre nei prati.

Rigorosamente a piedi nudi.

Trekking con bambini in Lombardia

L’altalena sospesa tra cielo e terra

Trekking con bambini in Lombardia: l’Alpe Deleguaggio un piccolo gioiello della Valsassina dove giocare in altalena e fare il bagno in una vasca di pietra in quota

Trekking con bambini in Lombardia

le baite dell’Alpe Deleguaggio

Trekking con bambini in Lombardia

L’alpe Deleguaggio vista dall’alto

 

L’alpe Deleguaggio è il più alto degli alpeggi di Premana.Ci troviamo a 1690 metri sul livello del mare in un ambiente alpino molto ricco di acqua che scende naturalmente dai due laghetti che si trovano sopra all’Alpe (il lago di Sopra e il Lago di Sotto).

Il sentiero è molto suggestivo ma, in alcuni punti, scivoloso e leggermente esposto. Non si tratta di dover affrontare tratti troppo pericolosi, ma se siete con i bambini, teneteli ben saldi per mano onde evitare scivolate pericolose soprattutto nei punti dove passa il ruscello. La vista, man mano che salirete, sarà sempre più suggestiva grazie anche al rumore fragoroso delle cascate e del ruscello che scorre impetuoso.

Trekking con bambini in Lombardia

cascate lungo il percorso

Trekking con bambini in Lombardia

Dal bosco si passa in breve ad un ambiente di alta montagna

Trekking con bambini in Lombardia

In alcuni punti il sentiero è scivoloso

Più salirete e più vi accorgerete che gli alberi si diradano sempre più per lasciare spazio alla tipica flora d’alta montagna. E una volta arrivati, vi sembrerà davvero di essere arrivati a casa di Heidi. Un ambiente bucolico di rara bellezza  nel quale spiccano un gruppo di baite in pietra. Un prato verde smeraldo affacciato su un panorama da urlo e…udite udite…una altalena in legno ed una vasca in pietra dove rinfrescarvi! La vasca, se arriverete in estate, sarà piena di acqua fredda e costantemente alimentata dal ruscello che proviene dai laghetti del Deleguaggio. Sarà uno spettacolo ed un vero ritorno alla vita di una volta se riuscirete ad immergervi e resistere alla temperatura gelida dell’acqua!

Trekking con bambini in Lombardia

Un sistema di ruscelli convogliati appositamente nella vasca in pietra

Trekking con bambini in Lombardia

Vasche in pietra dove trovare refrigerio

Trekking con bambini in Lombardia

L’altalena dove giocare come Heidi

Trekking con bambini in Lombardia

Trekking con bambini in Lombardia: come arrivare all’Alpe Deleguaggio. Info tecniche

Trekking con bambini in Lombardia

  • Punto di Partenza: Premana (LC). Il sentiero parte da via Roma, all’altezza della sede CAMP al civico 23
  • Dislivello: 700 metri circa
  • Sviluppo: 10 km in totale (andata e ritorno)
  • Tempo: 2,5 ore (soggettivo, con i bambini di più)
  • Note: Sentiero un po’ impegnativo per dislivello e lunghezza e quindi adatto alle famiglie già allenate ed abituate alla montagna. Indicato ai bambini dai 7 anni in su.

 

Trekking con bambini in Lombardia

 

Ringrazio di cuore Mari che molto gentilmente mi ha concesso le sue immagini della fontana in pietra piena di acqua. Quando siamo saliti noi i laghetti erano ancora addormentati sotto al ghiaccio e pertanto la piscina naturale era ancora vuota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *